Nutrizione in LockDown

In questo anno del tutto particolare ci troviamo di fronte a un secondo lock-down sebbene più “mite” del primo che comporta tuttavia lo stare più tempo in casa, il cambiare nuovamente le nostre abitudini portandoci ad essere più sedentari nella nostra quotidianità seppur, con la
possibilità di svolgere gli allenamenti da casa tramite l’utilizzo delle preziosissime lezioni online.
Come spesso accade per quel che riguarda la scienza della nutrizione vige la regola del “variato ed equilibrato” è meglio.
Infatti, se da un lato siamo nuovamente obbligati a stare più tempo in casa questa è un’ottima opportunità di approcciarsi nuovamente alla cucina riscoprendo il valore dello stare a tavola, la convivialità e il dedicare il giusto tempo al pasto, dall’altro dobbiamo stare attenti al non
esagerare con le preparazioni perché il calo del consumo energetico giornaliero dovuto al cambio delle abitudini di vita e il consumo di cibi calorici può portare ad un aumento di peso.
Quindi cosa possiamo fare?
Per quanto riguarda l’alimentazione quotidiana è importante non saltare i pasti, soprattutto non rinunciate mai a una sana e ricca colazione a base di cereali integrali, latte o yogurt, frutta secca e una spremuta o un centrifugato di frutta e verdure.
A pranzo e a cena è consigliato fare pasti leggeri in particolare a pranzo preferire un piatto di carboidrati integrali (come pasta o riso integrale) abbinati a verdura di stagione (broccoli, cavolfiori, carciofi, carote etc) e a un frutto di stagione ( mela, pera, clementine, arance etc); per la cena invece potete preparare un passato di verdure o una vellutata di verdure di stagione e un piatto di carne bianca o pesce cotti al forno o alla piastra oppure uova o bresaola con succo di limone accompagnato con contorno di verdure crude o cotte, meglio se al vapore .
Ricordate che è importante cercare di variare il più possibile l’alimentazione: vi consiglio quindi di prepararvi una lista della spesa pianificando il menù settimanale tenendo sempre a mente quanto è importante alternare gli alimenti.
Infine, vi consiglio di aprire il libro di ricette e spaziare cercando di alternare le pietanze sperimentando nuove ricette a base di pesce, di legumi o carne e contorni di verdure prediligendo cotture senza troppi condimenti, ma che ne mantengano il sapore e i principi nutritivi come la
cottura al forno o stufato o al vapore.
Della variabilità degli alimenti, della loro corretta alternanza e di molto altro ancora ne parleremo in modo più approfondito nei prossimi articoli andando a riempire i vari tasselli che costituiscono la nostra Dieta Mediterranea.


Dott.ssa Giulia Martera
Nutrizionista